Fibriomalgia e Biorisonanza: un sollievo alla percezione di dolore

La fibromialgia o sindrome fibromialgica non è semplice da trattare. Malattia cronica conosciuta anche come “malattia invisibile”, causa dolore muscolare diffuso e si manifesta con una sensazione di bruciore diffuso, cefalee e disturbi del sonno che invalidano gravemente il soggetto che ne è affetto.


Una cura definitiva purtroppo ancora non esiste; tuttavia, è possibile ricorrere a metodologie naturali non invasive per ridurre i sintomi e trattare stati dolorosi di diversa natura.

In questo approfondimento andremo a scoprire cos’è la sindromefibromialgica, i benefici della Biorisonanza BsPS sul trattamento del dolore e come agisce sul nostro organismo.


Fibromialgia: cos’è


Sindrome muscolo scheletrico cronica, la fibromialgia è una patologia difficile da individuare, la cui diagnosi avviene quasi sempre per esclusione di altri disturbi.

Solitamente, in presenza di sindrome fibromialgica, il paziente soffre di dolore ai muscoli, ai tendini e ai legamenti e tipicamente non tollera la pressione in 18 punti strategici, altrimenti detti “trigger points” (distribuiti tra spalle, schiena, braccia e gambe).


Sintomi


I pazienti malati accusano uno stato cronico di stanchezza e affaticamento, con manifestazioni di dolore localizzato o diffuso. I muscoli e i tendini sono costantemente rigidi, come sottoposti a uno sforzo continuo e causano rigidità e difficoltà nei movimenti. Effetti collaterali di questa condizione si riconoscono in disturbi del sonno, alterazioni dell’umore, emicranie e forme allergiche.


Cause e trattamento “tradizionale”


Le cause scatenanti possono essere di varia natura:

- Alterazione del livello dei neurotrasmettitori;

- Stress emotivo o fisico;

- Eredità genetica;

- Problemi ormonali.

Nella maggior parte dei casi alla fibromialgia non viene associato a uno stato infiammatorio ma si riconosce come disturbo nell’elaborazione del dolore. Proprio per questo gli antidolorifici sembrano non sortire effetti, al contrario dei farmaci antidepressivi o miorilassanti.


Trattamento del dolore con la biorisonanza


Per comprendere appieno il funzionamento e l’efficacia della Biorisonanza sul trattamento del dolore, dobbiamo spostare la nostra attenzione dalla medicina tradizionale a quella olistica e naturale. Questa disciplina si basa sui concetti di fisica quantistica e sulle parole chiave di vibrazione e risonanza.

Adoperare dispositivi di Biorisonanza BsPS consente di identificare gli squilibri energetici del corpo, modularne il campo energetico e attenuare quindi le frequenze dannose, riportando il corpo ai suoi naturali processi di rigenerazione cellulare.

Nella medicina olistica gli apparecchi di Biorisonanza sono adatti a trattare non solo i sintomi ma il vero e proprio disturbo e le sue cause originarie.

Senza effetti collaterali, le terapie sono lo strumento più efficace per riportare il corpo a vibrare seguendo le frequenze corrette e ristabilire l’armonia energetica.


La biorisonanza BsPS permette di trattare il dolore della fibromialgia in modo efficace e 100% naturale e di riportare il corpo al suo naturale stato di equilibrio psicofisico. Richiedi maggior informazioni sui nostri dispositivi, cliccando qui.

95 visualizzazioni0 commenti