• New Bio

Dolore alla schiena: i trattamenti di biorisonanza efficaci

Lo sapevate che il mal di schiena è una delle patologie più diffuse al mondo?

La schiena sostiene tutte le tensioni del corpo: accumuliamo il peso delle giornate lavorative e portiamo con noi le conseguenze di una postura scorretta. Specie per coloro che trascorrono molte ore seduti in ufficio, in macchina, oppure diverso tempo in piedi al lavoro, devono fare i conti con un irrigidimento della muscolatura della schiena ed in particolar modo è la regione lombare che ne sopporta tutto il carico.

Scopriamo le cause principali dei dolori alla schiena e come trovare benefici grazie alla biorisonanza.


Dolori alla schiena: cause principali

Come potrete immaginare, il mal di schiena non ha delle cause di insorgenza univoche.

Tuttavia ci sono condizioni più frequentemente associate alla sua comparsa, tra cui:

  1. Strappi muscolari o tendinei;

  2. Fratture vertebrali. Si tratta di traumi causati da agenti esterni (un impatto violento a seguito di un incidente automobilistico o di una caduta, per esempio), i quali potrebbero dare origine a una frattura vertebrale detta “da compressione” che, causando lo schiacciamento delle vertebre, porterebbe il paziente ad avvertire un dolore intenso nella zona lombare.

  3. Ernie;

  4. Artrosi. L’artrosi delle vertebre lombari, dorsali o cervicali è causa dell’infiammazione dei tessuti molli circostanti il tratto vertebrale interessato e della conseguente comparsa di una contrattura muscolare reattiva. Può essere associata a una discopatia, ovvero un’ernia del disco.

  5. Problemi alla colonna vertebrale;

  6. Osteoporosi.


Quali sono i sintomi del mal di schiena?

Il mal di schiena si può manifestare con dolori muscolari, anche acuti, estesi alle gambe, i quali potrebbero portare a una riduzione della flessibilità della schiena e dei movimenti, con difficoltà nel mantenimento della posizione eretta.

Come prevenire il mal di schiena?

La migliore arma contro il mal di schiena è la prevenzione. Per mantenere la schiena in salute sono consigliati:

  • un esercizio fisico regolare;

  • una postura corretta: è importante cambiare spesso posizione per evitare di sovraccaricare la schiena;

  • una sedia che offra un buon supporto alla schiena e alle braccia;

  • Imparare ad alzarsi, quando si è seduti, facendo forza sulle gambe e le ginocchia senza piegare la schiena in avanti ed evitare movimenti che potrebbero causare traumi, ad esempio sollevare da soli pesi eccessivi.


La biorisonanza magnetica per il mal di schiena


La biorisonanza, si fonda sul principio che ogni particella del corpo è energia sotto forma di onde vibrazionali, dotata di una propria frequenza.

L'organismo è formato da masse, ossia da più forme di energia con varie frequenze. In caso di insorgenza del mal di schiena, grazie all’utilizzo di elettrodi posti sulla pelle, l’apparecchio di biorisonanza riesce a rilevare i segnali emessi dalle vertebre in sofferenza, codificandoli e agendo in modo da riportarli in equilibrio.

Tale azione si basa sul far risuonare il corpo con dei segnali uguali e contrari a quelli rilevati, ossia con una frequenza invertita rispetto a quella emessa dalla zona dove c’è il disturbo, generando un naturale processo di riparazione tissutale.


Sei interessato a scoprire maggiori informazioni sul rapporto tra biorisonanza e dolori alla schiena?

Contatta New Bio e prenota un appuntamento!


77 visualizzazioni0 commenti